JUST DO IT!!!!!

 

 

 

 

 

 

 


Just do it
..era lo spot della Nike che tutti ricordiamo…Tradotto ha il senso di  semplicemente fallo, praticalo e basta…

Che lo sport faccia bene lo sanno tutti, numerose ricerche scientifiche  elogiano da anni tutti i vantaggi fisici e mentali. Dove per fisico  non intendo la cura del corpo unicamente da un punto di vista estetico: il vero sportivo fa sport per mantenersi in forma, se poi il suo corpo ha un aspetto gradevole è una conseguenza, per prima cosa però il suo corpo deve  essere  sano. Molti invece praticano  sport unicamente per farsi vedere; avere un bell’aspetto o  la perfezione dei muscoli e la magrezza, raggiungendo stati patologici e di dipendenza  (ricordiamo la già citata  ortoressia  in un post dell’anno scorso e la vigoressia ). http://m.my-personaltrainer.it/salute-benessere/vigoressia.html.

Il che consegue, non rientrano nel caso dei veri “sportivi”, che lo fanno per passione e come sana attività quotidiana. In questo periodo dell’anno poi la percentuale di ” falsi-sportivi” è particolarmente alta: le palestre vengono inondate di iscrizioni per la cosìdetta “prova costume” ( e io mi domando se invece di elargire abbonamenti a buon prezzo a costoro, non sarebbe più educativo farli pagare un sovrapprezzo…così l’anno dopo si allenano anche nei restanti periodi in modo più salutare). Questi sono  sognatori più che sportivi,  che sperano nel miracolo e  proliferano perciò qualche mese prima della stagione estiva, del tutto deresponsabilizzati da quello che l’attività fisica dovrebbe essere. Non solo. Negli ultimi anni sono andate sparendo tutte quelle discipline del fitness ad alto impatto a favore di tipi di ginnastica dolci o correttive (come pilates o posturale) che non stressano  il corpo e la sua funzionalità, ma ne migliorano la flessibilità e l’articolazione a dimostrazione che la percentuale di quelli che allenano la testa oltre i glutei e pettorali sta prendendo piede. Così come sono in aumento coloro che lo praticano all’aperto a qualsiasi ora del giorno

Ormai di sport ce ne sono mille sia indoor che outdoor… di squadra o individuali; al di là degli indubbi vantaggi di salute che se ne ricavano non solo a medio raggio, ma soprattutto nel tempo, ci sono moltissimi aspetti psicologici che vengono rafforzati, come viene anche mostrato dai  seguenti link.  Migliora l’autostima perchè la pratica costante provoca un feedback costante sulle proprie capacità e sull’impegno che viene rispettato. Rafforzando il corpo, la mente ne viene rafforzata di conseguenza: notare che all’impegno segue il risultato, incrementa la capacità di estendere e mantenere altri obiettivi nella vita. http://m.my-personaltrainer.it/allenamento/forma-fisica-autostima.html

Un aspetto  fondamentale riguarda  proprio la disciplina nello sport.  Molte persone con bassa autostima non ne possiedono e per questo falliscono i loro obiettivi. La disciplina (sempre ripetiamo che non diventi un’ossessione e lo sport provochi comportamenti di dipendenza) è una parte fondamentale di una mente efficace,  in quanto nulla si ottiene senza una strategia o un piano che deve essere seguito con costanza. Si impara attraverso lo  sport a superare limiti e fisici e convinzioni mentali limitanti. Nell’esercizio fisico è molto visibile il tipo di personalità di chi lo pratica. Chi in genere è già volitivo non ha problemi, ma per chi rasenta la pigrizia o non è portato a mantenere gli impegni può così praticare/allenare un comportamento più efficace per diventarlo. Lo stesso avviene anche in terapia dove  molti vorrebbero un miracolo: minimo impegno, massimo risultato, senza capire che è invece la costanza dell’impegno il primo reale obiettivo raggiunto. Non solo. Lo sport ci insegna ad uscire fuori dalla zona confort costantemente: ad obiettivo raggiunto si alza l’asticella per far lavorare meglio il corpo che si abitua velocemente e non migliora più .E aumentando i progressi, la persona si sente capace di porsi degli obiettivi in generale, che poi rispetterà probabilmente più motivata.

Aumenta la resilienza (capacità di uscire il prima possibile da una situazione problematica) nel contempo e la capacità di mantenere un focus su se stessi. Aumenta l’energia grazie agli ormoni, dopamina, endorfina e serotonina prodotti.  Alcuni psicologi hanno già usato l’attività aerobica a tal fine. La respirazione aerobica oltre ad attivare la respirazione diaframmatica e quindi migliorare la respirazione in generale, sprigiona endorfine, le molecole definite del “benessere” a tal punto da sostituire l’effetto degli antidepressivi, che hanno lo scopo di ripristinare l’attivazione della serotonina e delle endorfine. Comprendiamo così da un punto di vista chimico, il senso di benessere provocato dall’allenamento.http://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/ormoni/endorfine.html?utm_campaign=shareaholic&utm_medium=google_mail&utm_source=email

Un altro  grande beneficio  risiede nel  sapersi automotivare. http://m.my-personaltrainer.it/sport/sport-motivazione-vita.html Le persone con buona autostima infatti hanno convinzioni potenzianti, si sanno motivare e sanno dirigere la volontà dove  vogliono. Non basta iscriversi in palestra, come non basta andare in terapia per stare meglio, non è il personal trainer che fa gli esercizi, nè può il terapeuta fare i cambiamenti necessari al posto del paziente. Per quanto entrambi motivano ed aiutano nel percorso di miglioramento, la persona a poco a poco scopre la propria capacità di sapersi direzionare non considerando la fatica quanto il piacere che trae dai miglioramenti. Le persone che praticano sport migliorano anche la gestione delle loro emozioni (specie nei sport di squadra) e l’autocontrollo (se non altro qui tutti sanno quanto possa influenzare lo stato emotivo una partita di calcio o tirare un rigore). In questo modo non solo si bloccano tante malattie sia da parte dell’apparato circolatorio, sia del sistema endocrino, ma si riduce l’ansia e tutti quegli atteggiamenti compulsivi dovuti al nervosismo, scaricando molte tensioni che affliggono la nostra quotidianeità.

Lo sport inoltre, specie se praticato sin da bambini aiuta a socializzare, a confrontarsi con se stessi e con gli altri, migliora lo spirito di adattamento e combatte lo stress, riducendo gli effetti dell’ormone dello stress, il cortisolo, quando ne viene prodotto in eccesso. La maggior parte delle ricerche sullo sport e sugli effetti benefici a livello psicologico riguardano  studi su bambini ed adolescenti. Tutte le ricerche concordano  che praticare lo sport di squadra da piccoli ad esempio migliora la capacità solidale e relazionale da adulto. Già da bambini lo sport li fa confrontare  tra loro senza temere il giudizio, aiutando così a mitigare insicurezze tipiche di quella fase. Molto importante è l’esempio genitoriale; dalle ricerche emerge che in genere lo sport viene praticato con più costanza se l’esempio viene dato dai genitori che più che accompagnare i figli a lezione, lo praticano a loro volta con impegno e passione. Anzi spesso  condividono questa passione in famiglia, pur praticando attività diverse. Il rischio anche qui è quello di buttare eccessive aspettative nei figli che si sentono portati a compiacerli e non sbagliare mai, creando ansia di prestazione.

Sentire il proprio corpo, aumentare la propriocezione (capacità di immaginare i movimenti del corpo ancora prima di compierli) sono degli effetti che migliorano la consapevolezza del nostro essere, ci mettono in contatto con noi stessi e le nostre sensazioni profonde. Ci abitua a sentire di più le nostre necessità e ad avere un maggiore controllo sui noi stessi.

Spesso se passo un momento difficile o qualcosa mi rende nervosa faccio un pò più di sport e mi aiuta tantissimo.

Far diventare lo sport un’abitudine di vita, considerando che la nostra vita oggi rischia con la sua sedentarietà di provocarci molti disturbi, è quindi un ottimo rimedio per migliorare la nostra salute fisica e mentale. http://m.my-personaltrainer.it/allenamento/intelletto-esercizio-fisico.html Non lo sport inteso quindi come una sfida verso un perfezionismo estetico, ribadisco,  che sottopone  il corpo ad inutili stress talvolta anche pericolosi e che  tenta  di abbattere attraverso la forma esteriore, quelle insicurezze che invece nascono all’interno della nostra personalità…Non è il rimedio per sentirsi più adeguati agli altri, quanto la forza di sentirci adeguati con noi stessi. ” Per ogni individuo lo sport è una possibile fonte di miglioramento interiore” P.De Coubertin

 

Rebecca Montagnino

 

Cosa sono le endorfine?

Sport, forma fisica e autostima: impara a darti feedback utili

I benefici dello sport

Benefici dello sport sulla psiche

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *