NARCISISMO: DA DOVE ORIGINA? ATTENTI AI GENITORI

Dalla gentile e preziosa segnalazione di Dany, articolo tratto dalla rivista “state of mind”…

NARCISISMO: DA DOVE ORIGINA? ATTENTI AI GENITORI!

http://www.stateofmind.it/2015/04/origine-del-narcisismo/

http://www.stateofmind.it/2015/04/origine-del-narcisismo

In aggiunta:…la settimana scorsa ero ad un corso tenuto da un professore di settantadue anni israeliano, che fa formazione in tutto il mondo. Affermava, argomenti che tratto spesso nel mio blog, dei pericoli dell’educazione iperprotezionista e deresponsabilizzante nel nostro paese. Analizzare un problema, significa anche non fermarsi lì e cercare l’opportunità per evolvere sempre nel meglio!!!!

 

Rebecca Montagnino

ID Articolo: 108664

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. www.fabtravel.it ha detto:

    Questa volta non mi trovo molto d’accordo, anzi a pensarci bene non condivido quasi niente.
    Secondo il mio modesto parere la dottrina americana – come sempre – cerca di redirezionare l’attenzione per non evidenziare il vero problema. L’articolo del link infatti focalizza solo sui genitori – che per un istinto naturale vedono i loro figli come i migliori del mondo ed e’ giusto cosi (a patto che se ne rendano ben conto) – nel tentativo di oscurare come il narcisismo esasperato sia indotto e sia presente a questi livelli solo nei paesi “occidentali” e sia presente in cosi larga misura solo negli ultimi 50 anni. I genitori sono sempre esistiti e da sempre “ogni scarrafone e’ bello a mamma sua” secondo unnecessario istinto teso a fomentare l’attaccamento ai figli per la loro crescita e quindi il mantenimento della specie. Per questi motivi quindi le cause dell’esasperato narcisismo devono essere cercate altrove, iniziando a vagliare i cambiamentoi nella societa’ negli ultimi 50 anni.
    Il cambiamento piu’ importante e’ stato il boom del consumismo che, guarda caso, ha un livello di diffusione parallelo a quello di diffusione del narcisismo, ci saranno correlazioni? Per verificarlo basta osservare lo sviluppo delle societa’ dei paesi dell’est, le quali fino alla caduta del muro di Berlino, non sapevano cosa fosse il narcisismo (secondo un’esagerazione opposta,ma tipica dei sistemi totalitari); Quando questi paesi sono passati all’econmia di mercato e’ iniziato il narcisismo (che veniva spacciato per liberta’ e i due concetti si sono fusi, questo e’ il grosso problema). Piu’ le societa’ di questi paesi diventavano “occidentali” e piu’ si osservavano i comportamenti tipici ricordati sul blog.
    A mio giudizio e’ quindi molto probabile che il narcisismo esasperato sia dovuto al sistema di vita proposto in maniera tambureggiante nelle societa’, sistema che ha affettato scuole e universita’ perche’ si possa ritrasmettere).
    Pensiamo anche che le religioni hanno tutte dei richiami tesi a prevenire una deriva narcisistica della societa’ ed infatti le societa’ basate sulla religione non hanno questo fenomeno.
    Se poi pensiamo che il narcisismo e’ l’elemento essenziale per l’esistenza delle mode (quella mentalita’ che ti fa buttare le cose ancora buone, in maniera da comprarne altre) e ti fa sentire gratificato nell’acquisto di cose spesso inutili, aumentano le probabilita che il legame tra le due cose sia molto ma molto stretto o addirittura le due cose si mantengano in vita a vicenda.
    A mio giudizio oggi i genitori sono vittime inconsapevoli, come tutti del “narcisismo sociale” che quindi trasmettono ai propri figli, aumentandolo. Ma non sono la causa, sono solo uno dei tanti mezzi di diffusione.

    Mi verrebbe inoltre da fare considerazini tra il narcisismo ed il “diritto alla felicita’ ” introdotto dagli stati uniti (una bella frase che subdolamente introduce l’infelicita’ e l’insoddisfazione, ma questo e’ un altro discorso) , ma mi fermo per riferirmi solo all’articolo che ritengo trasmette solo una parte di verita’, che poi viene diffusa urbi et orbi dai loro sterminati ripetitori (canali d’informazione e universita’) fornendo cosi casse di risonanza in tutto il mondo e facendo si che una bugia ripetuta migliaia di volte diventi realta’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.