GRAZIE…

Stasera ero affamata di esprimere un pensiero. Ho messo un cd di Einaudi e…

Ho appena finito un gruppo, forse uno dei più belli che ricordo.  C’è stato tutto quello in cui credo e che cerco di trasmettere: autenticità, consapevolezza, responsabilità della propria vita, rispetto, fiducia e tante, tante emozioni.

Sono sempre più convinta che liberarsi dalla razionalità ed uscir fuori da se stessi per quello che siamo davvero dentro, sia l’esperienza più appagante che ci possiamo regalare. A volte le nostre emozioni sono forti, ci spaventano, ci feriscono, ci fanno impazzire, ma cosa sarebbe vivere senza? Mi viene in mente la poesia di Neruda “Muore lentamente…”.

Quando ci liberiamo da quelle strutture che le imprigionano e prendiamo il coraggio di viverle, in realtà ci apriamo alla vita stessa. Quello che non viviamo resta, non evapora, non si diffonde, se non nei nostri comportamenti, nelle nostre paure, nei limiti che ci poniamo, nelle razionalizzazioni con cui ci difendiamo dalla tempesta delle emozioni.Quello che reprimiamo non scompare, ritorna, come un incubo e ci inquina la vita, le nostre relazioni, il nostro corpo, ci fa ammalare. La verità libera sempre.

Mi sono commossa tanto e ho visto tanta commozione intorno a me. E poi tanti sorrisi, tanta condivisione.

Spero che tutti si siano portati via qualcosa in più, una piccola ricchezza interiore. A me ne è rimasta tantissima, insieme ad un senso di profonda gratitudine  per il coraggio, ( a volte lo sappiamo esprimere le emozioni richiede fatica, impegno, frustrazione, come anche liberazione, sollievo, trasformazione) con cui ognuno  si è lasciato andare.

Coraggio,che in fondo  viene sempre   ripagato. Siatene orgogliosi.

 

Grazie per la fiducia.

Grazie per il coinvolgimento.

Grazie per non essere rimasti spettatori passivi .

Un Grazie al lavoro che ho scelto, anche se è una piccola goccia per alleviare il dolore del mondo  e trasformarlo in altro, è pur sempre un movimento e come un’onda si propaga.

Grazie perchè mi dà la voglia di continuare ancora e ancora a  smuovere ed è quello il mio Credo .

Domenica ho una giornata intera di psicodramma e sapete? ..ne sono FELICE.

 

Rebecca Montagnino

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. mr.crocodile ha detto:

    Fantastico!!! Ho sentito tanta emozione, gli occhi si stavano riempiendo di lacrime. Ho vissuto quel coraggio fino in fondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.