NUOVI FENOMENI: binge eating e binge drinking


Come sempre quando trovo degli articoli che penso possano essere di interesse collettivo, li condivido sul blog. Quest’articolo è preso infatti dall’Ordine degli Psicologi con il fine di diramare e sensibilizzare l’attenzione su due fenomeni ancora troppo sottovalutati. In italiano potrebbero tradursi con abbuffata alcolica e di cibo. Mentre del primo siamo più a conoscenza forse perchè in passato se ne è parlato a proposito della bulimia nervosa, del secondo purtroppo credo si tenda a non rilevarne giustamente la diffusione e quindi a sottovalutarlo. Il bere è diventato per molti giovani un must quando si esce, fino ad ubriacarsi con tutte le conseguenze che ne derivano sia sulla salute sia sulle condotte “fuori controllo”( che forse ne sono uno dei principali fini). Tali comportamenti pubblicizzati, condivisi socialmente e anche a volte spinti dagli stessi gestori dei locali vengono spesso accompagnati da un sorriso, lo stesso che si riserva alla bravata di un bambino. Questa conseguenza tende quindi a non valutare l’impatto di una condotta compulsiva che rasenta o diventa patologica: non è normale essere incapaci di socializzare vis a vis e di dover ricorrere all’alcol come ad un farmaco. Non solo, molti degli incidenti notturni avvengono per questo e molte situazioni di stupro collettivo iniziano con bevute che annebbiano il contatto con la realtà. Eppure sembra che nessuno comprenda la gravità del fenomeno, che come sempre quando diventa collettivo, appare “normale”. E dietro ad esso c’è tutta l’insicurezza crescente, la fragilità preoccupante nei giovani, che troppe volte cedono a compulsioni davvero allarmanti, buona lettura!

Rebecca Montagnino

https://www.ordinepsicologilazio.it/cittadini/binge-eating-e-binge-drinking/

Lascia un commento